お盆祭り – Obon Matsuri

Anche se non siamo decisamente nel periodo giusto, oggi voglio parlarvi della festa dei morti giapponese. Il nome deriva dal sanscrito ullambana ed è la forma abbreviata di urabon.

800px-Gozanokuribi_Daimonji2

Ai nostri giorni, il periodo della commemorazione dei defunti va dal 13 al 15 del settimo mese. Si accendevano fuochi davanti alle case che li onoravano per accoglierne le anime. Il primo giorno si prepara il "fuoco dell'accoglienza ( mukaebi ) , mentre nell’ultimo il "fuoco del commiato" (okuribi ). Alla fine della festa, le anime venivano accompagnate verso l’aldilà con una fiaccolata o con processioni di lanterne e danze.

Le origini : ( tratto da wikipedia)

L'origine della festa deriva dal Ullambanasūtra, dove Maudgalyayāna,uno dei più importanti discepoli del Buddha Gautama Siddhartha, messosi alla ricerca della madre morta la trova, grazie ai poteri meditativi, rinata come preta, dotata cioè di una bocca e un collo strettissimi e tormentata da una fame insaziabile. Inoltre, ogni qual volta portava un boccone alla bocca, questo si trasformava in fiamme ardenti. Chiestone il motivo al Buddha, questi spiegò che la causa era dovuta al fatto che in una precedente vita non aveva dato cibo in elemosina a dei monaci, accumulando così karma negativo. Interrogato su come salvare la madre, il Buddha rispose che sarebbe stato opportuno stabilire una festa in cui accumulare meriti positivi e devolverli agli spiriti degli inferni, sprofondati là proprio per aver accumulato demeriti nelle loro vite precedenti.

헨젤과 그레텔 – Hansel e Gretel

1088

C'erano una volta due fratellini di nome Hansel e Gretel, che abitavano in una casina vicino al bosco.
La madre e il padre erano molto poveri.
Una mattina il padre disse ai piccini: - Andiamo a tagliare la legna nel bosco.-
I figli lo seguirono contenti.
L'uomo si era lasciato convincere dalla moglie ad abbandonare i bambini, perché non aveva di che sfamarli.
Giunti nel bosco: - Aspettatemi qui - disse. Poi si allontanò tristemente.
Rimasti soli, Hansel e Gretel attesero il ritorno del babbo. Scese la notte e cominciarono ad avere paura; Hansel stringeva a sé la sorellina per consolarla.
Quando capirono di essere stati abbandonati, si misero in cammino per tornare a casa.
Giunsero davanti una casetta di zucchero..

Non vado avanti con la fiaba perchè immagino che tutti voi la conosciate. Ora, la cosa che  vi consiglio è di dimenticarvi completamente di questa storia prima di vedere questo film, perchè c’entra poco e niente. In questo modo non correrete il rischio di rimanere profondamente delusi. (come la sottoscritta eheh).

Questo film coreano del 2007 diretto da Lim Pil Seong ha come protagonisti tre bei bambini , Jeong Sun ,Yeong Hui e Man Bok (rispettivamente Jin Ji Hui, Sim Eun Gyeong e Eun Won Jae) che vivono in una casa in mezzo ad un bosco decorata al suo interno con oggetti molto stravaganti, che (a detta del film) la rendono un paradiso per ogni bambino. Il quarto protagonista è Eun Su ( Cheon Jeong Myeong ), un uomo che, dopo un incidente stradale si perderà nel bosco e verrà ritrovato da Yeong Hui e portato nella loro casa, da cui però non potrà andarsene dato che il bosco gli impedisce di ritrovare la via di uscita..

La trama verso la fine prenderà una piega che non vi sareste quasi potuti aspettare, con l’entrata in scena di un diacono ( Park Hui Sun ) non proprio mosso da buone intenzioni. Non vi svelo altro  (forse l’ho già fatto anche troppo)  ma vi basti sapere che il finale è decisamente triste e che la trama è un mescolamento di varie fiabe messe insieme.

20090301140105599

5

download.blog

download.blog2

photo_still_15916_161321_L

Followers

Warning !

Questo è un blog d'informazione amatoriale realizzato a puro scopo informativo e divulgativo. Immagini e testi presenti su www.asiaticamente.com sono in larga parte presi da internet, e quindi valutati di pubblico dominio, o realizzati dall'autore del blog. Tutti i diritti riservati ai possessori o ai creatori dei singoli elementi. Soggetti o autori che fossero contrari alla pubblicazione, o chiunque fosse a conoscenza di valide motivazioni che ne impediscono la divulgazione, non avranno che da segnalarlo alla proprietaria del blog che provvederà prontamente alla rimozione delle parti imputate.

Visualizzazioni totali